• Edizioni di altri A.A.:
  • 2015/2016
  • 2016/2017
  • 2017/2018
  • 2018/2019
  • 2019/2020
  • 2020/2021
  • 2021/2022
  • 2022/2023
  • 2023/2024

  • Lingua Insegnamento:
    Italiano 
  • Testi di riferimento:
    - MASINI F., ZHANG TONGBING, BAI HUA, DI TORO A., LIANG DONGMEI, Il Cinese per gli italiani – Corso base, Hoepli, Milano, 2012 (Seconda edizione);
    - ABBIATI M., La lingua cinese, Cafoscarina, Venezia, 1992

    Per approfondimenti relativi alla grammatica e alla fonetica cinese di consiglia inoltre:
    - SEPE A., TIAN HUITING, Impariamo a pronunciare il cinese. Manuale pratico di pronuncia cinese per studenti e docenti italiani, Roma, Libreria Editrice Orientalia, 2020
    - M.L. Paternicò, V. Varriano, Tian Huiting, Grammatica della lingua cinese, Torino, UTET, 2021

    Ulteriore materiale bibliografico potrà essere eventualmente fornito durante le lezioni. 
  • Obiettivi formativi:
    L’insegnamento concorre alla realizzazione dell’obiettivo formativo del Corso di studi in Lingue e letterature straniere fornendo agli studenti conoscenze relative al lessico e alla grammatica della lingua cinese che corrispondono ad un livello A1 del Quadro Comune Europeo di riferimento per le lingue. L’insegnamento ha, pertanto, il fine di consentire agli studenti di apprendere le basi fonetiche e fonologiche, morfo-sintattiche e lessicali del cinese mandarino, nonché di imparare i fondamenti del suo sistema di scrittura.

    Risultati attesi
    Conoscenze e comprensione
    Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
    - comprendere testi in lingua cinese di livello elementare;
    - tradurre brevi frasi dal cinese all’italiano e viceversa;
    - tradurre dal cinese all'italiano e analizzare da un punto di vista morfo-sintattico brevi testi scritti;
    - conoscere le principali regole che governano l’ordine dei tratti dei caratteri;
    - leggere e scrivere circa 500 parole;
    - comprendere elementari istruzioni e richieste;
    - comprendere e usare numeri ed espressioni di quantità, costo, orario.

    Autonomia di giudizio
    Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
    - descrivere e interpretare, sulla base delle quattro abilità linguistiche, testi di contenuto inerente alla vita familiare e abituale.

    Abilità comunicative
    Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di:
    - descrivere in modo essenziale se stesso e le proprie attività quotidiane;
    - sostenere una semplice conversazione in lingua su argomenti familiari e abituali;
    - fare semplici presentazioni di persone, indicando dove vivono, che lavoro svolgono, quali sono i loro interessi, ecc. 
  • Prerequisiti:
    Nessuno 
  • Metodi didattici:
    Lezioni frontali per un totale di 72 ore, esercitazioni (dettati in pinyin e caratteri, traduzione e analisi di frasi e brani dall’italiano al cinese e viceversa). È prevista l’assegnazione di compiti (traduzione di frasi ed esercizi di grammatica) da correggere e discutere in classe.
    La frequenza delle lezioni e delle eventuali altre attività di supporto alla didattica è fortemente consigliata. 
  • Modalità di verifica dell'apprendimento:
    - Prove in itinere (traduzione di frasi e brevi testi dal cinese in italiano e viceversa; esercizi di grammatica).
    - Prova finale scritta e orale. La prova scritta, della durata di due ore, consiste nella traduzione di frasi dall’italiano al cinese e di un breve brano dal cinese all’italiano (non è consentito l’uso del dizionario). La prova orale consiste nella lettura, traduzione ed analisi morfo-sintattica di brevi brani del manuale (precedentemente spiegati a lezione). Per essere ammessi alla prova orale è necessario aver superato la prova scritta. Ai fini della votazione finale, la prova scritta e quella orale hanno un uguale peso. Il voto finale (assegnato in sede di esame orale) è in trentesimi. 
  • Sostenibilità:
     
  • Altre Informazioni:
    La frequenza, da parte degli studenti, delle lezioni frontali è fortemente raccomandata. Oltre alle lezioni, il docente effettuerà settimanalmente un ricevimento per gli studenti che necessitino di chiarimenti o assistenza (su programma, esami, tesi ecc.). 

I principali contenuti del corso consistono in una serie di conoscenze basilari e introduttive al cinese mandarino moderno, scritto e orale, sotto un profilo fonologico, grammaticale e lessicale.

Il corso mira a fornire un’introduzione allo studio della lingua cinese standard (putonghua), illustrandone le principali caratteristiche tipologiche e soffermandosi in maniera specifica su aspetti relativi alla fonetica e fonologia (nozione di sillaba, iniziali, finali e toni, trascrizione fonetica hanyu pinyin), alla scrittura (struttura dei caratteri, studio dei radicali e delle regole relative all’ordine dei tratti) e alla grammatica (struttura della frase semplice e parti del discorso, verbi in serie, verbi di moto, classificatori, verbi modali, predicato verbale, predicato aggettivale, predicato nominale, strutture preposizionali, verbi a doppio oggetto, verbi a oggetto interno, particelle modali ‘ba’ e ‘a’, introduzione alla particella modale ‘le’).

Avvisi

Nessun avviso in evidenza

Documenti

Nessun documento in evidenza

Scopri cosa vuol dire essere dell'Ud'A

SEDE DI CHIETI
Via dei Vestini,31
Centralino 0871.3551

SEDE DI PESCARA
Viale Pindaro,42
Centralino 085.45371

email: info@unich.it
PEC: ateneo@pec.unich.it
Partita IVA 01335970693

icona Facebook   icona Twitter

icona Youtube   icona Instagram